GLOSSARIO ENOLOGICO PDF

Si esprime in grammi equivalenti in acido tartarico per litro. AFFINATO: Si usa per indicare un vino che ha compiuto il giusto periodo di maturazione ed ha acquisito caratteristiche equilibrate di profumo e sapore. Si dice di un vino con un gradevole ma leggero gusto amaro. Colore caratteristico di un moscato passito. AMPIO: vino con profumi particolarmente ricchi e complessi. ARCHETTO: Si usa per indicare la formazione, sulle pareti del bicchiere contenente il vino, di cerchi liquidi trasparenti e lacrimati verso il basso, indice di ricchezza in alcol e glicerina.

Author:Fekinos Vigore
Country:Kuwait
Language:English (Spanish)
Genre:Automotive
Published (Last):22 May 2016
Pages:298
PDF File Size:18.46 Mb
ePub File Size:6.33 Mb
ISBN:734-1-31473-475-2
Downloads:39803
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Kazranris



Vedi Amabile. Abbonimento: Il processo di pulitura delle botti per renderle adatte a contenere il vino. Acescenza: Difetto del vino. Acido acetico: Acido volatile normalmente contenuto nel vino, peraltro non oltre ben determinati limiti, onde non sconfinare nel patologico. Acido citrico: Acido fisso normalmente contenuto nel mosto del vino. Acido lattico: Acido fisso normalmente contenuto nel vino.

Acido malico: Acido fisso normalmente contenuto nel mosto del vino. Acido solfidrico: Acido volatile normalmente contenuto in dosi infinitesimali nel vino; a dosi pur lievemente maggiori comunica odore sgradevole di uova guaste. Acido tartarico: Acido fisso contenuto normalmente nel mosto del vino. Acquoso: Vino debole, da sembrare annacquato. Adulterare: Alterare un vino a scopo di lucro con sostanze nocive o di minor pregio in dosi superiori a un limite massimo consentito.

Aggrumata: Botte con pareti coperte di tartaro. Agrodolce: Malattia del vino provocata da batteri lattici, che trasformano gli zuccheri residui in acido lattico, acetico e mannite. Alambicco: Apparecchio di distillazione usabile anche per il vino. Il dato si ottiene moltiplicando detto contenuto di zuccheri contenuto espresso in grammi per cento millilitri di vino per il fattore 0,6. Influisce sul gusto e sui profumi.

Alcoli: Si formano con la fermentazione alcolica del vino, ad opera dei lieviti che attaccano gli zuccheri del mosto.

Alcolico: Dal profumo e dal sapore caratterizzati da una notevole presenza alcolica. Alcolizzazione: Aggiunta diretta di alcol etilico a un vino. Amarascato: Vino ottenuto fermentano il mosto con foglie e frutta di marasca e con aggiunta di alcol. Amarone: Malattia che consiste nella trasformazione dei batteri lattici da parte della glicerina alcol in acroleina aldeide , che, successivamente unendosi ai polifenoli, arricchisce il vino di sostanze resinose molto amare.

Ammostamento: Preparazione del mosto per la fermentazione dicesi anche ammostatura. Ampelografia: La disciplina che descrive e classifica i vitigni. Ampio: Vino con profumi ricchi e complessi, avvolgenti.

Aroma: Sensazione olfattiva che si percepisce attraverso la via retronasale dopo aver deglutito il vino. Aromatico: Vino ricco di sostanze aromatiche presenti nelle uve di base. Aromatizzati: Trattasi in prevalenza di vini addizionati ad alcool, saccarosio e altre sostanze che danno al prodotto particolari odori e sapori: sono i cosiddetti vini chinati, aperitivi, marsala ecc.

Artefatto: Vino ottenuto con pere, mele, ciliegie, fichi. Austero: Vino imponente, maturo, bene invecchiato, con un bouquet formato e un finale lungo e leggermente amarognolo. Barile: Recipiente cilindrico che arriva a contenere fino a litri di vino, rigonfio al centro, realizzato con doghe di legno, tenute insieme da cerchi di ferro.

Se di piccole dimensioni viene detto barilotto. Si effettua nella maturazione in botte di legno o in barrique. Beverino: Vino leggero e facile da bere. Solitamente in legno di rovere di Slavonia. Blanc de Blancs: Vino bianco, di solito spumante, ottenuto da sole uve bianche.

Blanc de Noirs: Vino bianco ottenuto da uve nere. Botritizzato: Vino che deriva da uve colpite da muffa nobile botrytis cinerea. Botte: Recipiente di legno, di forma irregolare cilindrica, costituito di doghe arcuate, tenute aderenti da liste circolari metalliche e limitate ai margini da due cerchi opposti.

Brillante: Vino dal colore molto luminoso. Bugliolo: Mastellino con un solo manico a becco per travasare il mosto. Caldo: Sensazione di calore data da un vino ricco di alcol e glicerina, bel strutturato. Carato: Nome italiano per la barrique vedi , riscoperto da Luigi Veronelli.

Caratteristico: Vino nel quale risulta molto evidente la provenienza da un determinato vitigno. Termine usato soprattutto per individuare i vini aromatici. Colmature: Aggiunte di vino dello stesso tipo, per mantenere il recipiente ben pieno. Corposo: Vino ricco e con una buona struttura generale.

Cristallino: Vino bianco, limpido e trasparente. Cru: Termine francese che indica uno specifico vigneto, o anche una sua piccola parte ben precisa, in una determinata zona. Cultivar: Sottospecie di un vitigno.

FATALNE JAJA PDF

Istruzioni per la Redazione

Inizio della barra di navigazione Salta direttamente al contenuto della pagina. Even so, the wine frequently produces a slight deposit when aged in the bottle for several years. Depending upon many variables, barrels offer a broad palate of aroma and flavor possibilities. Definizione Product obtained by adding wine alcohol or spirit to fresh unfermented grape must. Furthermore, in the conventional method for refining wine, it is very difficult to control the amount of tartar that is precipitated during the aging process so that tartar often precipitates from the wine after bottling. Mistella is the Spanish term and mistelle the French for a mixture of grape juice and alcohol.

AIRBORN KENNETH OPPEL FREE PDF

Glossario Enologico

Vedi Amabile. Abbonimento: Il processo di pulitura delle botti per renderle adatte a contenere il vino. Acescenza: Difetto del vino. Acido acetico: Acido volatile normalmente contenuto nel vino, peraltro non oltre ben determinati limiti, onde non sconfinare nel patologico. Acido citrico: Acido fisso normalmente contenuto nel mosto del vino.

JOSE SANCHIS SINISTERRA AY CARMELA PDF

Glossario enologico

Grosho Inizio della barra di navigazione Salta direttamente al contenuto della pagina. One of the minute pores in the epidermis of a leaf or stem through which gases and water vapor pass. Name of the wine [ The fermentation process is arrested by the addition of alcohol, leaving a sweet, stable, alcoholic liquid arguably less complex than an equivalent wine that owes its alcohol content to fermentation. Wines with high volatile acidity will attack our throat like we have just had a mouthful of ylossario. Off-flavors and odors, atypical mouth-feel and other wine defects due to spoilage organisms or contributed by careless treatment of the wine that results in excessive addition of chemicals such as sulfur dioxide. It was the commercially vigorous and adaptable Dutch who developed this sort of drink, so much more stable over long journeys than wine. This is called the reductive atmosphere.

Related Articles